Le isole tremiti, le perle del Gargano

Le Isole Tremiti sono un arcipelago unico nel loro genere. Sono le uniche isole del basso Adriatico e rientrano nel territorio della regione Puglia ed è possibile raggiungerle in pochissime ore di navigazione mediante dei traghetti che quotidianamente partono da diverse città e paesi tra il Molise e la Puglia nord. Un breve viaggio per ammirare non solo le isole, ma anche tutti i colori ed i profumi delle coste del Gargano. 

L’intero arcipelago è zona protetta, una riserva marina che rientra nel Parco Nazionale del Gargano, una riserva naturale particolarmente ampia e ricca di tutta la flora e la tua tipica di queste terre. 

Le Isole Tremiti offrono fondali marini unici, luoghi ideali per immersioni di gruppi per scoprire una flora ed una fauna ricchissima. Difatti l’acqua limpida e la mancanza di pericolose correnti marine hanno reso l’arcipelago una tappa obbligatoria per tutti coloro che amano il mare e più in generale gli sport subacquei.

Le isole che lo pongo l’arcipelago sono essenzialmente 5:

    • San Nicola;
    • San Domino;
    • Cretaccio;
    • Caprara;
    • Pianosa.

L’isola di San Nicola e di San Domino sono le uniche abitate dall’uomo, sulla prima troviamo gran parte degli uffici amministrativi dell’arcipelago, differentemente su San Domino troviamo la maggior parte delle strutture ricettive come residence, alberghi e villaggi turistici.

Le altre 3 isole rimanenti risultano completamente disabitate ed ospitano colonie di uccelli che vivono tra le coste di affascinanti coste.

Nelle Isole Tremiti non sono presenti spiagge dal fondale basso e sabbioso, fatta eccezione per due piccole lingue di sabbia: Cala Pietra di Fucile e Cala delle Arene. Due piccole baie prese d’assalto dai centinaia di turisti che scelgono di esplorare questo piccolo angolo di paradiso del nord della Puglia.